PREMIO EUROMOBIL UNDER 30 ARTEFIERA

PREMIO EUROMOBIL UNDER 30 ARTEFIERA

Lars Teichmann, con l'opera “Island of the godfather“, si è aggiudicato la terza edizione del Premio Euromobil under 30 riservato ai giovani artisti che espongono ad Arte Fiera Bologna. La Giuria, composta dai fratelli Antonio, Fiorenzo, Gaspare e Giancarlo Lucchetta, titolari di Euromobil spa e noti collezionisti, da Silvia Evangelisti direttore di Artefiera «Art First», dal direttore Scientifico IED Aldo Colonetti e dall'architetto e designer dell'azienda Roberto Gobbo e da due importanti critici d’arte come Beatrice Buscaroli e Walter Guadagnini, ha preso in visione 57 opere presentate da 28 gallerie internazionali. Il vincitore Lars Teichmann, candidato dalla Galleria di Berlino Kunstagenten, è un giovane artista tedesco nato nel 1980 nella ex Germania dell’est che dimostra capacità di rinnovare i linguaggi tradizionali e addirittura soggetti tradizionali contenuti nei dipinti di celebri artisti quali Jan Vermeer. La sua pittura mostra accensioni cromatiche in linea con la violenza gestuale di gran parte della pittura contemporanea, ben armonizzate in un insieme di narrazione e attesa. La Giuria ha inoltre ritenuto opportuno segnalare oltre al vincitore, le opere di tre altri artisti: Luca Pozzi (presentato dalla Galleria 42 con l‘opera “convitto a casa Levi - Paolo Veronese Gallerie dell‘Accademia, Venezia) artista che mostra una interessante contaminazione tra pittura, fotografia e installazione L’artista si raffigura all’interno di celebri “cene” di artisti antichi, quale partecipante, osservatore, o semplice intruso La seconda segnalazione è per “Untitled” di Jennifer Taylor, presentata dalla Galleria Flowers. Una giovane artista inglese allieva del Royal College che si inserisce nella tradizione della scultura inglese degli ultimi decenni, nella quale l’oggetto di uso quotidiano viene trasfigurato Questi oggetti accumulati, assemblati e resi uniformi dalla colorazione bianca perdono la loro funzionalità originaria per acquisire una sorprendente dimensione estetica. La terza segnalazione per Roberto De Paolis per l’opera “Alma 3“. Artista che con il mezzo della fotografia propone una originale riflessione sul corpo anche in forma fanstasmatica, una riflessione sul tema del doppio dell’ombra, dell’identità. Da sottolineare come il numero di gallerie e di artisti concorrenti sia quest’anno di molto superiore (praticamente il doppio) rispetto allo scorso anno e ancora di più rispetto all’edizione 2007, la prima del Premio Euromobil. “Segnale, questo- commentano i fratelli Lucchetta- da un lato del crescente prestigio del Premio, dall’altro della crescente scelta delle gallerie di puntare sugli artisti under 30. Una evoluzione che ci piace pensare sia stata catalizzata anche dal nostro Premio” . Il Premio Euromobil under 30 è nato nel 2007 per iniziativa dei fratelli Lucchetta titolari di Euromobil spa -per il terzo anno consecutivo main sponsor di ArteFiera di Bologna- con lo scopo di valorizzare la creatività dei giovani artisti offrendo al vincitore anche l’opportunità di esprimere il suo talento nell’ambito della ideazione o di una “visione d’artista” di un prodotto di arredamento delle diverse collezioni del Gruppo Euromobil. E’ un premio che non ha vincoli di medium impiegati ma rigorosamente riservato ai giovanissimi che possono essere considerato fresco stimolo per le aziende. Vincitori delle edizioni precedenti sono stati il ceco Jacub Nepras e l’italiano Paolo Maggis le cui opere sono andate ad arricchire la collezione Lucchetta di Falzè di Piave stabilmente aperta al pubblico. Nell'intenzione di Gaspare, Antonio, Fiorenzo e Giancarlo Lucchetta questo è solo il primo passo per la messa in commercio di una serie di prodotti d'arredo «firmati» da giovani artisti internazionali, nuove «firme» del mondo dell'arte che andranno così a confrontarsi con i designers internazionali che già operano per il grande gruppo trevigiano.