Omaggio a Mario Deluigi e Gino Morandis

Omaggio a Mario Deluigi e Gino Morandis

a cura di 
Giovanni Bianchi e Barbara Morandi

INAUGURAZIONE
sabato 20 dicembre 2014 ore 18:00
Studio d'Arte Gr Sacile (PD)

la mostra proseguirà fino al 28 febbraio 2014

 

Protagonisti dell’arte post-bellica italiana, Mario Deluigi (1901-1976) e Gino Morandis (1915-1994), attirano l’attenzione dell’entourage artistico internazionale fin dal termine degli anni ’40, per la loro pittura innovativa ma elegante. Già nel 1948 sono acclamati per i lavori esposti alla XXIV Biennale di Venezia, partecipazione che si ripete, per entrambi, nel ’50, ’52, ’54, ‘62 e nel ’68. Figure di spicco del movimento Spazialista e punti di riferimento per intere generazioni di artisti, i due Maestri sono ricordati specialmente per la loro capacità di interpretare e reiventare lo spazio pittorico, attraverso nuove e geniali e tecniche. Amici nella vita, oltre che nel lavoro, il loro rapporto è raccontato proprio dai rispettivi eredi, Giovanni Bianchi e Barbara Morandi, imprescindibili e competenti curatori di questa esposizione.

Lo Studio d’Arte G.R. rende omaggio a Deluigi e Morandis attraverso una mostra di impostazione antologica, che raccoglie saggi artistici esemplari prodotti dal dopoguerra fino agli anni ‘90. L’esposizione sarà visitabile presso la sede dello Studio G.R. in Viale Zancanaro n. 44 dal 20 dicembre 2014. Saranno presentate nel complesso circa trentacinque opere che attraversano le varie tappe creative dei due artisti. La mostra segue un percorso espositivo disposto cronologicamente che insiste però sul confronto creativo tra gli autori, allestimento che pone in particolare risalto la grandezza e la capacità di reinventarsi di continuo, ma soprattutto l’originalità espressa da parte dei due autori nell’evoluzione attraverso gli anni, pur rimanendo sempre fedeli ai principi dello Spazialismo.

Un elegante catalogo a colori di 96 pagine edito da Grafiche De Bastiani riunisce le illustrazioni di tutte le opere messe in mostra con l’integrazione di ulteriori lavori che non trovano posto nello spazio espositivo. Il medesimo sarà corredato da due testi realizzati dai curatori e da un saggio critico a cura del prof. Giovanni Granzotto. La mostra rimarrà aperta fino al 28 febbraio 2015 e seguirà i seguenti orari: martedì-sabato: 9:30-12:30 / 16:00-19:30; osservando la chiusura per festività dal 24 Dicembre al 6 gennaio. La mostra inaugurerà sabato 20 dicembre alle ore 18:00 con una presentazione a cura di Giovanni Bianchi, Barbara Morandi e Giovanni Granzotto. L’esposizione è resa possibile anche grazie al contributo del Gruppo Euromobil.