Matteo Busato conquista il tricolore Elitè!!guarda fotogallery

Matteo Busato conquista il tricolore Elitè!!

Il titolo conquistato stamane da Matteo Busato ha scatenato l'entusiasmo in casa Zalf Desirèe Fior; ad esprimere la gioia di un gruppo per il successo di uno degli atleti più rappresentativi della rosa 2011 sono le parole di Luciano Rui “Oggi con questa vittoria, per Matteo, si è completato un percorso di grande crescita” ha rivelato con le lacrime di gioia agli occhi il tecnico di Vittorio Veneto “Abbiamo creduto fortemente in lui lo scorso anno, purtroppo un po' di sfortuna e qualche malanno fisico gli hanno impedito di ottenere i risultati che avrebbe meritato, per questo lo abbiamo riconfermato quest'anno e, dopo la vittoria al Giro del Friuli, ha preso coscienza di tutto il suo potenziale dimostrando al GiroBio e anche oggi di essere ormai un atleta maturo e pronto per il salto di categoria. Sarà un campione italiano degno di questo titolo, come lo è stato fino ad oggi Stefano Agostini tra gli under 23.”

Spettacolare il finale di gara andato in scena a Canicattini Bagni, al termine dei 155 chilometri in programma: Busato prima è stato bravo a non lasciarsi sorprendere dall'azione decisiva portata da nove atleti a 24 chilometri dal termine, poi ha saputo dosare le forze nella bagarre conclusiva che ha ridotto a due sole unità il drappello dei battistrada ed infine, dimostrando di possedere ancora un ottimo spunto veloce, ha regolato nettamente allo sprint i compagni d'avventura.

Una felicità immensa, quella espressa subito dopo il traguardo dal ventiquattrenne di Resana (Tv) che sogna un giorno di essere protagonista alla Parigi Roubaix “Non ci credo ancora. Sapevo di essere uscito bene dal GiroBio ma temevo di soffrire la temperatura che abbiamo trovato qui in Sicilia invece sono riuscito a stare coperto nella prima parte di gara anche grazie al lavoro di Davide Gomirato e degli altri miei compagni e nel finale mi sono trovato con i primi. Quando a due chilometri dal traguardo ci hanno comunicato che avevamo più di 50” di vantaggio sugli inseguitori ho capito che era la mia occasione. Ho tenuto d'occhio soprattutto Fanelli perchè so che è molto veloce ma poi, quando ho visto il traguardo, ho dato tutto ed è andata bene”.

Una gara imprevedibile, quella degli elitè, che, come vuole la tradizione, è vissuta su di una bagarre continua scivolata via ad altissima velocità: un successo doppiamente importante, quello ottenuto da Busato, perchè rappresenta anche il primo titolo italiano tra gli elitè senza contratto (da quando è stata istituita questa categoria) a finire nella bacheca di Salvarosa di Castelfranco Veneto. “E' stata davvero dura, però sono felice di aver conquistato questo titolo soprattutto per la squadra che ha lavorato per me anche oggi. Spero che la mia vittoria possa essere di buon auspicio per gli under 23 che correranno oggi pomeriggio.” ha aggiunto il neo campione italiano elitè che ha concluso “Voglio dedicare questa maglia ai fratelli Lucchetta, ad Egidio Fior, ai tecnici e tutto lo staff della Zalf perchè mi sono stati vicini nei momenti difficili, hanno creduto in me e mi hanno dato fiducia anche quest'anno.”