Jorrit Tornquist, “Colore sempre”

Jorrit Tornquist, “Colore sempre”

Jorrit Tornquist, “Colore sempre”

Museo Archeologico Nazionale di Mantova (piazza Sordello, 27).

Inaugurazione: venerdì 7 ottobre 2016

 

Quaranta le opere di Jorrit Tornquist, allestite con cura da Giovanni Granzotto. Provenienti da collezioni pubbliche e private, illumineranno la sala dell’ultimo piano del prestigioso palazzo: affascinato dal colore e dalla chimica che sottende la sua creazione e la sua esistenza, l’artista austriaco realizza manufatti che sono delle vere e proprie campiture di colore, che siano esse colonne o semplici tele. Un percorso lungo tutta la produzione del maestro tra colore e forma.

Alla manifestazione interverranno Stefano L’Occaso, direttore del Polo Museale della Lombardia, Nicoletta Giordani, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Mantova, Lorenzo Zichichi, de “Il Cigno Galileo Galilei Edizioni”, Ortensio Zecchino, già Ministro dell’Università e della Ricerca, appassionato di fotografia, Giovanni Granzotto, curatore della mostra “Colore sempre” e l’artista Jorrit Tornquist.

Tornquist ha appena esposto in Cile e in Argentina, in musei dedicati all’arte contemporanea. In Italia invece ha esposto anche nel Museo di Palazzo Reale a Genova, nel Museo Nazionale di Ravenna, nella Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia. Le contaminazioni con spazi impregnati della classicità e della nostra cultura quindi lo attraggono. Anzi, il contrasto tra l’antichità e la modernità del suo lavoro esalta l’artista e lo porta a prediligere il nostro Paese, proprio in virtù delle tante eredità con cui colloquiare.