Salone Internazionale del Mobile 2009

Milano Aprile 2009

Il Gruppo Euromobil si è presentato al Salone Internazionale del Mobile di Milano con Zalf mobili e Désirée divani in un unico allestimento sviluppato su una superficie complessiva di 1000 mq circa, con due aree espositive distinte, per ciascuna azienda, e una parte in comune con funzione di reception, uffici e zona lounge. La struttura perimetrale, retro-illuminata, era caratterizzata da un particolare andamento a “pareti spezzate”, e gli ambienti interni con superfici e volumi chiari e ben definiti. Rigoroso ed elegante il concept espositivo generale. Zalf ha presentato sistemi e collezioni che interessano tutte le aree della casa: living, notte, spazio bambini e ragazzi. Dieci ambienti che utilizzano linguaggi progettuali in linea con le esigenze dell’abitare contemporaneo di posizionamento medio alto accessibile ad una larga fascia di consumatori. Nell’area living sono state presentate diverse soluzioni per il contenimento. Nell’area notte il nuovo sistema armadi Combi System è stato declinato in tutte le potenzialità compositive e cromatiche. Infine, nello spazio bambini e ragazzi esposte soluzioni "a schema libero", o destrutturate e soluzioni "multispazio", quest'ultime progettate per sfruttare al meglio ambienti di dimensioni ridotte. In particolare, grazie alla collaborazione con Alberto Biasi, uno tra i più autorevoli esponenti dell’arte cinetica e dinamica, è stata presentata la nuova collezione di tessuti "OPART", liberamente ispirata all’arte optical ed inoltre il sistema di armadi Combi System d’autore in cui, un motivo tipico dell’opera del maestro viene riproposto sulle facciate dell’armadio creando un effetto di grande suggestione ed espressività. Désirée ha presentato sette modelli suddivisi nelle diverse caratterizzazioni formali e tipologie di comfort, abbinati a poltrone e complementi coordinati: Chance, Kara, Filo e una nuova poltroncina Doralee di Marc Sadler; Tuliss, Selà e il nuovo divano Lacoon di Jay Jalan; Ozium e il nuovo divano Agon di Roberto Gobbo; il letto Isabel di Roberto Semprini; la poltrona Una di Edoardo Gherardi. Modelli nuovi e di recente produzione, progettati da designer di fama internazionale e giovani emergenti, entrambi accomunati da uno spirito di ricerca e innovazione. Anche in désirée la collaborazione con Alberto Biasi ha portato alla realizzazione di una esclusiva collezione di tessuti “Papillon” incentrata sul tema dell’arte optical. Il motivo delle farfalle stilizzate viene riproposto in diverse tonalità cromatiche proponendo un tocco prezioso ed esclusivo da utilizzare nel rivestimento delle collezioni désirée. Novità preziose e funzionali, dunque, a questo Salone del Mobile. Come di consueto, nuove proposte consone a una fascia medio-alta di consumatori internazionali ed evoluti, alla ricerca di soluzioni di arredo eleganti ed essenziali.