Coppa Sabatini: Battaglin vince anche tra i prof!!

Coppa Sabatini: Battaglin vince anche tra i prof!!

L'obiettivo dei 40 successi era già stato raggiunto per la Zalf Desirèe Fior, ma Enrico Battaglin ha voluto metterci la propria firma ugualmente.

Dopo la vittoria di Marco Benfatto a Molino dei Torti (Al), infatti, era arrivata la notizia della riscrittura dell'ordine d'arrivo del 52° Giro delle Valli Aretine, resasi necessaria in seguito alla squalifica di Yovcho Yovchev e della conseguente assegnazione della vittoria a Nicola Boem. Con i dilettanti a riposo, quest'oggi sono saliti sulla scena i professionisti per una delle più antiche classiche di fine stagione: la Coppa Sabatini di Peccioli (Pi) che vedeva al via nei panni dello stagista con la maglia della Colnago Csf anche Enrico Battaglin.

Il vicentino di Molvena (Vi), già terzo al Giro di Romagna ad inizio settembre, ha sfruttato l'ottima condizione fisica che martedì gli aveva consentito di chiudere al secondo posto la Coppa Città di San Daniele regolando allo sprint big del calibro di Davide Rebellin, dello spagnolo Daniel Moreno e del campione italiano Giovanni Visconti.

Una prova superlativa, quella del ragazzo maturato in questi anni alla scuola di Luciano Rui e Gianni Faresin che segue di pochi giorni la vittoria di un altro stagista 22enne, il tedesco Rudiger Selig, martedì, nel Memorial Frank Vandenbroucke.

Per Enrico Battaglin, che 22 anni li compirà il prossimo 17 novembre, si tratta della 21^ vittoria negli ultimi 4 anni: dopo il successo di San Daniele del Friuli (Ud) che lo lanciò tra i dilettanti a fine 2008, lo stagista della Colnago Csf ha scelto la Coppa Sabatini di Peccioli (Pi) per iniziare il proprio cammino tra i professionisti: una gioia immensa quella che si è regalato confezionando uno strepitoso sprint finale e dimostrando una volta di più di non soffrire di alcun timore reverenziale, nemmeno verso i professionisti più navigati.

Un baby terribile che con la sua prima vittoria da professionista ha fatto esultare anche Gianni Faresin “E' una vittoria che prima di tutto dà merito ad Enrico perchè si è impegnato fino a fine stagione onorando la maglia della Zalf e in una manciata di gare si è già ritagliato il proprio spazio tra i professionisti in vista del prossimo anno“ ha commentato il tecnico vicentino che da quattro anni segue da vicino Battaglin, che ha aggiunto “Questa vittoria mette a tacere le critiche che abbiamo ricevuto per la scelta di tenerlo alla Zalf anche in questo 2011: è la dimostrazione che Enrico è stato gestito bene, è cresciuto con gradualità ed ora è pronto per spiccare il salto verso i professionisti. Avrebbe meritato un posto ai campionati del mondo, ma purtroppo non è stato preso in considerazione.”

Per Faresin ad essere significativo, però, è soprattutto l'ordine d'arrivo di Peccioli “Vedo una sorta di passaggio di testimone: era una ventina d'anni che non si vedeva un giovane italiano salire al professionismo con delle credenziali così forti. A mio parere, l'ultimo era stato proprio Davide Rebellin nel 1992. Il fatto che Enrico lo abbia preceduto quest'oggi, rappresenta certamente un buon viatico per la sua carriera da professionista e conferma che i giovani che hanno la stoffa del corridore, possono crescere anche nel mondo del dilettantismo italiano.”

Immensa la soddisfazione di tutto l'entourage di patron Gaspare Lucchetta e di Egidio Fior, ad esprimerla sono le parole di Luciano Rui “Se i 40 successi li avevamo già conquistati, questa è la ciliegina che ci ripaga di tanto lavoro svolto anche in questa stagione” ha commentato, euforico, il tecnico di Vittorio Veneto “Vedere un nostro ragazzo, che fino a martedì ha corso con la maglia della Zalf, vincere tra i professionisti ci conferma che quanto abbiamo trasmesso ai talenti che sono passati da Castelfranco Veneto va nella direzione giusta. La soddisfazione è doppia perchè si tratta di un ragazzo nel quale abbiamo creduto molto e con il quale abbiamo potuto lavorare in maniera splendida in questi ultimi quattro anni.” E i frutti non si sono fatti attendere...