"Onhe title"

Nazzarena Poli Maramotti si aggiudica l'ottava edizione del Premio Gruppo Euromobil Under 30

Arrivato all’ottava edizione la giuria del Premio Gruppo Euromobil Under 30 ha individuato in NAZZARENA POLI MARAMOTTI, artista presentata dalla Galleria di Brescia A+B Contemporay Art, la vincitrice con l’opera “ Onhe title”.

La giuria, composta da Gaspare, Antonio, Fiorenzo e Giancarlo Lucchetta, titolari del Gruppo Euromobil e collezionisti d’arte, Giorgio Verzotti e Claudio Spadoni, direzione Artistica di Arte Fiera, Beatrice Buscaroli critico d’arte, Aldo Colonetti direttore scientifico IED, Cleto Munari designer, segretario della Giuria l’architetto Roberto Gobbo, ha così motivato  la propria scelta:

Nazzarena Poli Maramotti (Montecchio Emilia, 1987), per l'elegante naturalezza con cui coniuga cultura e innovazione reinterpretando suggestioni del passato. L'opera vincitrice, Senza Titolo 2013 rivela la qualità della ricerca dell'artista emiliana che attraversa diverse epoche della pittura, dal Settecento all'Espressionismo, da Soutine a Baselitz, confermando l'attualità e l'urgenza di questo linguaggio.

Nazzarena Poli Maramotti nasce a Montecchio Emilia nel 1987, attualmente risiede a Norimberga dove si trasferisce dopo il diploma presso l’accademia di Urbino e sta frequentando la classe di pittura presso l’Akademie der Bildenden Künste di Nürnberg. Le sue recenti mostre personali presso la galleria A+B di Brescia sono: “Between signs and measure” (mostra a quattro mani con l’artista Marco La Rosa) e la sua prima mostra personale nel 2012 dal titolo “Portraits. Anatomia di un ritratto”. La sua prossima mostra personale è prevista a marzo 2014 presso lo spazio Zumikon di Norimberga. Le recenti mostre collettive sono:  “Collector's View”, a cura di Herbert Martin presso la galleria Oechsner Galerie, Norimberga (D) e la collettiva “Oltre il pensiero. Quattordici ricerche attraverso la materia” presso Palazzo Guaineri delle Cossere di Brescia. Nel 2012 “Prospekt” presso il Neues Museum di Norimberga e “Sichtbarmachen”, a cura di Oriane Durand presso l’Albrecht Durer Kunstgesellschaft, Norimberga. Inoltre Tollkirsche/Belladonna, Akademie Galerie, Norimberga.

La Giuria ha inoltre segnalato l'opera di ESTELLE CHEEVER (Roma, 1989), “Isteria del consumo”, Gallerie Rolando Anselmi, per l'intelligente mescolanza di tecniche diverse, pittura, fotografia, video, spray.

Del “Premio speciale del Pubblico”, le cui votazioni si sono svolte on line dal 24 gennaio al 2 febbraio, è risultata vincitrice l’opera 1638-1983 Construction che entra a far parte dell’ampia collezione del Gruppo Euromobil, insieme a Onhe title  di Nazarena Poli Maramotti vincitrice del Premio 2014 della Giuria.

Nato nel 1983 (quindi trentenne al momento in cui è stato bandito il Premio), Emmanuele De Ruvo è “figlio d’arte”. La madre è infatti una pittrice. Dimostra subito una passione per il disegno che declina nel writtin e nella streeet art, diplomandosi poi all’Accademia di Belle Arti. Ha già all’attivo la partecipazione a  diversi eventi espostivi tra cui mostre a Manhattan e a Londra e la partecipazione alla 54^ Biennale di Venezia. L’opera con cui ha vinto il Premio Gruppo Euromobil Under 30 appartiene alla serie delle “Trazioni” ed è realizzata in ferro fuso, acciaio, carta e macchina da scrivere oltre che “compressione, trazione, gravità”.