Zotti. Opere 1958-1992

7 febbraio - 7 marzo 1993 | Conegliano, Palazzo Sarcinelli

a cura di M. Goldin

"Di quel 1974 che fu anno fervidissimo è un quadro intitolato «L'uccello della notte», che, fra i tanti, bene esemplifica alcuni tratti portanti della poetica di Zotti, L'artista triestino - e veneziano ed europeo - aveva raggiunto da tempo la maturità, e, superati gli accenti più concitati dell'esordio, preparava le elaborazioni a venire dando nella vasta tela una sorta di dimostrazione di metodo". 
Con queste parole Giuffrè introduce la mostra di Carmelo Zotti a Palazzo Sarcinelli, la prima antologica interamente dedicata all'artista triestino.