Pittura d'Italia.Paesaggi veri e dell'anima (secondo tempo)

09 gennaio - 21 marzo 2010 | Rimini, Castel Sismondo

a cura di M. Goldin

Si apre con un intenso omaggio a Piero Ruggeri, il secondo "tempo" della mostra "Pittura d'Italia. Paesaggi veri e dell'anima" che Marco Goldin propone a Castel Sismondo, la Rocca Malatestiana di Rimini, a corollario della grande esposizione "Da Rembrandt a Gauguin a Picasso. L'incanto della pittura. Capolavori dal Museum of Fine Arts di Boston". Se il "primo tempo" (dal 10 ottobre al 6 gennaio scorso) è stato dedicato ad un gruppo di artisti che affrontano il paesaggio in termini più rispondenti a ciò che viene percepito come il "reale", certo mai in termini "fotografici" o oleografici, tuttavia proponendo luoghi apparentemente precisi e decrittabili, questo "secondo tempo" propone invece un paesaggio diventato quasi paesaggio dell'anima, racconto di una realtà trasfigurata e sublimata. Ad introdurre questo secondo gruppo di artisti è proprio l'"Omaggio a Piero Ruggeri", maestro, recentemente scomparso, tra i più grandi della vicenda artistica italiana ed europea del secondo Novecento.
Il percorso continua con Guido Strazza, Claudio Olivieri, Mario Raciti, Mino Ceretti, Sergio Sermidi, Claudio Verna, Mariangela De Maria, Ennio Finzi, Paolo Patelli, Paolo Iacchetti, Roberto Casiraghi, Francesco Stefanini, Luiso Sturla, Raimondo Sirotti, Franco Pedrina, Vincenzo Politino, Loris Liberatori, Loreto Martina, Maurizio Pierfranceschi, Raffaele Rossi, Silvio Lacasella, Vincenzo Scolamiero, Piero Zuccaro, Maria Savino. Ogni artista (con esclusione dell'Omaggio più ampio a Ruggeri) è presente con due opere realizzate appositamente per questa mostra.