Jorrit Tornquist, “Colore sempre”

Mantova | Museo Archeologico Nazionale | 7 ottobre

A cura di Giovanni Granzotto

Quaranta le opere di Jorrit Tornquist, allestite con cura da Giovanni Granzotto. Provenienti da collezioni pubbliche e private, allestiscono la sala dell’ultimo piano del prestigioso palazzo mantovano, sede del Museo Archeologico Nazionale. Affascinato dal colore e dalla chimica che sottende la sua creazione e la sua esistenza, l’artista austriaco realizza manufatti che sono delle vere e proprie campiture di colore, che siano esse colonne o semplici tele. Un percorso lungo tutta la produzione del maestro tra colore e forma.

Tornquist ha appena esposto in Cile e in Argentina, in musei dedicati all’arte contemporanea. In Italia invece ha esposto anche nel Museo di Palazzo Reale a Genova, nel Museo Nazionale di Ravenna, nella Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia. Le contaminazioni con spazi impregnati della classicità e della nostra cultura quindi lo attraggono. Anzi, il contrasto tra l’antichità e la modernità del suo lavoro esalta l’artista e lo porta a prediligere il nostro Paese, proprio in virtù delle tante eredità con cui colloquiare.