Fabrizio Plessi. Paradiso/Inferno

17 luglio - 15 settembre 2002 | Roma, Scuderie del Quirinale

Le Scuderie del Quirinale aprono all'estate all' insegna dell' arte contemporanea. A Fabrizio Plessi, uno dei maggiori artisti italiani apprezzato in tutto il mondo, l'onore di questo battesimo. Con opere provenienti da musei di New York, Colonia, Hannover, Vienna, Verona, San Diego, come il Guggenheim, il Ludwig Museum, il Kestner Gesellschaft, la Fondazione Essl, il Palazzo Forti, il Museum of Contemporary Art, Fabrizio Plessi ripercorre in una grande istallazione antologica, ParadisoInferno, la sua carriera che ha fatto della videoinstallazione, già a partire dagli anni settanta, uno dei segni più caratteristici del suo discorso artistico.
ParadisoInferno occupa interamente i due piani delle Scuderie con dieci grandi opere storiche, fortemente simboliche del suo lavoro, una per ogni sala: acqua e fuoco attraverso la finzione tecnologica visuale, associata o contrapposta a materiali e ad archetipi concettuali antichi, a volte primordiali. Con opere provenienti dai musei di New York, Colonia, Hannover, Vienna, San Diego, Fabrizio Plessi ripercorre in una grande installazione antologica, ParadisoInferno, la sua carriera che ha fatto della videoistallazione, già a partire dagli anni Settanta, uno dei segni più caratteristici del suo discorso artistico. che scorre tra argini