Conegliano per Gina Roma a dieci anni dalla scomparsa.
Dipinti 1945-2005

Conegliano per Gina Roma a dieci anni dalla scomparsa.
Dipinti 1945-2005

Conegliano | Galleria Novecento di Palazzo Sarcinelli | 1 - 29 marzo

a cura di Lorena Gava con il contributo di Duilio Dal Fabbro

Curata da Lorena Gava e con il contributo di Duilio Dal Fabbro, l'esposizione propone una scelta accurata di opere del periodo 1945 - 2005 che sono state pubblicate in un nuovo catalogo.

Nata a Tezze di Vazzola nel 1914, Gina Roma è stata una grande interprete dell'arte del Novecento, un pilastro della pittura veneta e nazionale, sensibile narratrice di eventi storici e nazionali che hanno trasformato il nostro Paese. Dopo gli inizi figurativi, si dedica all'astratto, realizzando quadri di grande forza espressiva, legati sempre ai riferimenti naturalistici. La sua arte è sempre tesa alla ricerca di nuove soluzioni tecniche e formali. Con la sua pittura attraversa vari periodi, che si possono ricondurre ai cambiamenti propri del Novecento, secolo pieno di contrasti e novità. Donna impegnata culturalmente e socialmente, Gina Roma, presente a più edizioni della Biennale di Venezia e della Quadriennale di Roma, viene nominata nel 1987 Cavaliere della Repubblica per meriti artistici. È la prima artista donna ad essere invitata alla Biennale di San Paolo in Brasile nel 1961. Conegliano rinnova dunque la memoria di una grande protagonista del secolo scorso con un percorso espositivo che le rende il giusto omaggio.