Loreto Martina

Loreto Martina ènato a San Vendemiano (TV) nel 1953, vive e lavora a Mareno di Piave, in provincia di Treviso.
Formatosi all’Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida di Edmondo Bacci.
Il suo e sordio nel 1977, alla XLI^ Collettiva della Fondazione Bevilacqua La Masa.
La sua ricerca, affiancata dall’insegnamento di materie artistiche nelle scuole, prosegue negli anni ottanta e novanta con partecipazioni a collettive e con un gran numero di personali.
Realizza vasti cicli di oli su tela confrontandosi con i capolavori della grande pittura: dai maestri veneti del Cinquecento, a Grunewald, a Francis Bacon, fino agli Espressionisti Astratti nordamericani.
Martina raggiunge una profonda semplicità, in grado di farsi portatrice di un comune originario sentire, tale da dar spazio pur nelle contraddizioni e nella corruzione del nostro mondo, alle positive potenzialità della vita, offrendoci insospettabili energie per un qualche rinnovato inizio.
Tra le numero esposizioni da segnalare quelle a Palazzo Sarcinelli di Conegliano Veneto(TV), Villa Brandolini a Solighetto, Museo Diocesano di Padova e Galleria comunale d'arte contemporanea di Portogruaro(Ve). 
Di lui hanno scritto, tra gli altri: Toni Toniato, Carlo De Roberto, Marco Goldin, Marta Mazza,. Roberto Costella, Angelo Bertani. Manuela Boz, Enzo Santese, Nicola De Cilia, Martina Gosetto, Cristina Portioli Staudacher, Sandro Parmiggiani,Dino Marangon.

Loreto Martina